fbpx

GLI ARTICOLI DI MEETRAVEL

Las Fallas: l’evento tipico di Valencia

Avete mai sentito parlare delle Fallas di Valencia? Da febbraio a marzo l’intera città di Valencia si riempie di vesta e tantissimi turisti accorrono per ammirare il suo splendore. Non a caso questo evento folkloristico definito patrimonio immateriale dell’UNESCO. Vi spieghiamo di che cosa si tratta e vi mostreremo il programma di quest’anno.

Cosa sono le Fallas di Valencia

Meta turistica tutto l’anno, Valencia nasce nella costa sudorientale della Spagna. Esiste un periodo in cui è possibile osservarla in tutto il suo splendore: le Fallas. Prendono il nome dalle costruzioni in cartapesta e legno che rappresentano figure attuali della città, personaggi importanti nella storia valenciana ma anche di carattere regionale o internazionale. Queste costruzioni si effettuano durante il corso dell’anno dagli scultori locali, che saranno poi premiate dalla Junta Fallera Central. Si tratta di una festa tradizionale e si tiene ogni anno da Febbraio fino alla seconda metà di Marzo, anche se il culmine dei festeggiamenti avviene proprio negli ultimi giorni di festa.

Le Fallas vengono anche chiamate feste de Sant Josep in valenzano poiché celebrate durante la giornata di San Giuseppe, per altro patrono dei falegnami. Il 15 di Marzo vengono fatte erigere le fallas con la Plantà, e vengono bruciate con altissimi falò il 19 Marzo con la Cremà. Le fallas sono in parte legate alla religione cristiana ma anche dai pagani, nei quali venivano appiccati dei falò in occasione dell’arrivo della primavera. L’evento folkloristico si apre con l’ultima domenica di Febbraio quando la Fallera Major, l’ambasciatrice di bellezza della festa, assieme alla Fallera Infantil salgono sul balcone del palazzo comunale per aprire una serie di Mascletà, ovvero gli spettacoli pirotecnici, fuochi d’artificio e petardi.

La delegazione organizzativa si chiama Junta Central Fallera e ogni anno assegna diversi premi in base alla categoria alla quale la falla, ovvero il gruppo di persone che si occupa delle costruzioni. Inoltre, si attribuisce un premio speciale per chi ha ricevuto più voti durante la Exposiciòn del Niton, che si realizza prima della celebrazione delle Fallas. Le due costruzioni saranno risparmiate dal rogo e diventeranno parte del Museo Fallero, un’altra tappa da visitare nel vostro viaggio a Valencia.

Las Fallas patrimonio dell’UNESCO

Il 30 novembre 2016 la XI assemblea dell’Unesco ha deciso di includere Las Fallas nella lista rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Questo rappresenta un grandissimo passo avanti per il popolo valenciano. Per questo motivo, chi desira visitare Valencia durante le Fallas, è consigliata la prenotazione vista la grandissima ondata di visitatori. La strada per raggiungere questo prestigioso riconoscimento iniziò con la redazione di un documento nel 2011, nel quale vengono redatti tutti gli elementi patrimoniali della festa.

Negli anni gli artigiani dell’evento, i cosiddetti falleros, si sono impegnati per preservare tutte le tradizioni culturali. Ogni anno, inoltre, realizzano delle vere e proprie opere d’arte monumentali che raffigurano delle scene di satira legate all’attualità oppure ad eventi significativi dell’anno, critici ai politi o emergenti della società sia valenziana che mondiale. La pirotecnica, la musica ed i vestiti tradizionali sono tutte caratteristiche che l’UNESCO ha considerato come meritevoli e da inserire nel patrimonio mondiale.

Programma di Las Fallas 2022

Il programma del 2022 prevede la costruzione del monumento fallero comunale alla Plaza del Ayuntamiento. Tutto sarà reso in sicurezza rispettando le norme anti-contagio attuali ma non mancherà di sicuro il divertimento. Ecco di seguito alcuni eventi che sicuramente non potrete perdere! Durante i giorni della festa le costruzioni rimangono esposte per le vie di Valencia, tutto con una particolare aria festosa. I falleros iniziano i festeggiamenti con una processione floreale alla Vergine chiamata Ofrendas de Flores dove le fallas cittadine adorneranno la gigantesca statua. A seguire, uno spettacolo pirotecnico tipico. Da non perdere anche la visita alle fallas più particolati, come quelle della Secciòn Especial e quelle infantili.

È tra la notte del 18 e il 19 marzo che si svolgono maggiormente gli eventi. Alle 22:00 si parte con la Cremà delle fallas, partendo da quelle infantiles. Successivamente si accende la fallas che ha ottenuto il primo premio della sezione speciale, mentre l’ultima sarà bruciata intorno alle 23:00, presso la plaza del Ayuntamiento. A seguire le fallas mayores, fino a quando tutte le costruzioni non saranno bruciate con il falò, regalando un’atmosfera infernale ma allo stesso tempo suggestiva. Al termine uno spettacolo pirotecnico e uno show a base di fuochi d’artificio presso il parco del Turia. Durante Las Fallas la città è pienamente invasa da un clima di festa e allegria. Nelle strade, infatti, sarà facile imbattervi in gruppi di persone pronti a far partire un improvviso spettacolo pirotecnico.

Un’esperienza unica che vi farà divertire, unita poi ai gusti della tradizione valenziana tipica! Per non perdervi tutti gli eventi o modifiche di orari, seguite la pagina con tutto il calendario.

 

E tu sei mai stato a Valencia? Guarda in app se c’è un viaggio in partenza e se non c’è proponi tu! 

 

@Sara Biancardi