fbpx

Meetravel Blog

Andare d'accordo compagni viaggio o gita

Come andare d’accordo con i propri compagni di viaggio e gite

Quando si viaggia con un gruppo di amici di vecchia data o con nuovi amici, il vero problema in viaggio non è la solitudine, anzi. È proprio la compagnia.

Viaggiare con qualcuno non è affatto facile, anzi, è una prova difficilissima per se stessi e per il rapporto con gli altri. Si tratta di scendere costantemente a compromessi, letteralmente in ogni momento, da quando ci si sveglia a quando si va a dormire.

Ci vuole un certo grado di adattabilità e un ancor più marcato senso della mediazione, ma soprattutto è essenziale che ci sia una visione comune sotto, altrimenti si rischia che sia l’ultimo viaggio che si fa insieme.

E se la visione comune manca, nella vita o nel viaggio, una vacanza insieme, lo mostrerà subito.

E allora come andare d’accordo con le persone che, per fortuna o per sbaglio, capitano sul nostro cammino e scelgono di partire con noi? E’ probabile che un viaggiatore che sta facendo il nostro stesso viaggio abbia una visione comune, certo…Ma non è detto!

 

Capita spesso di incontrare persone in gamba, in piena sintonia con noi, vere anime gemelle in viaggio, e in poco tempo nasce un vero e proprio rapporto di amicizia molto intenso, rafforzato dal momento.

Purtroppo con altre persone non capita. Semplicemente, non scatta quella sintonia che rende semplice ogni decisione e ogni momento del viaggio fatto insieme.

E se non scatta? Se non siamo riusciti a capire prima di partire se eravamo davvero compatibili?

Non resta che ricordare che in fin dei conti, un viaggio fai da te lascia la libertà a tutti di vivere la propria esperienza come si preferisce, con i propri tempi e il proprio stile. E allora la compagnia non va interpretata come una forzatura, ma come un regalo, qualcosa che può arricchirci.

A volte si dimentica questo aspetto, e, invece, solo concentrandosi sul valore della condivisione, dell’incontro, della libertà si possono superare anche i momenti più complicati in viaggio. Parlandosi apertamente, confrontandosi senza aspettare di tornare a casa, senza temere di ferirsi. Forse anche questo è il valore di partire con sconosciuti!

Cambiando la propria attitudine, lavorando su questi aspetti, possono nascere piacevoli scoperte e anche una persona che ci sembrava incompatibile con noi può diventare uno straordinario compagno di viaggio.

 

Ti è piaciuta questa idea di gita fuori porta? Guarda in app se è stata già proposta o proponi tu!

@Sara De Vincenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *